Crea sito

Restaurant Man: Joe Bastianich si racconta

Stanchi dei soliti romanzi a sfondo culinario? Delusi da copertine piene di cupcake e pagine melense con trame decisamente banali? Ho il libro che fa per voi: Restaurant Man: Vita, vino e cibo di un giudice di Masterchef(Best BUR) di Joe Bastianich.

Conosciuto dal grande pubblico come  giudice di Masterchef  belloccio, altezzoso, senza peli sulla lingua nonostante il suo italiano a tratti imperfetto, Joe Bastianich in questo libro racconta le sue origini, e la lunga strada che l’ha portato ad essere al vertice della ristorazione mondiale.

“Restaurant man” è un libro davvero interessante in cui con un linguaggio semplice e a tratti irriverente, Bastianich spiega la matematica della ristorazione “Ecco tutto quello che bisogna sapere se si vuol aprire un ristorante. Il margine di profitto è tre volte il costo di qualsiasi prodotto; su alcuni si guadagna di più, su altri meno. … Specchietti per le allodole cone antipasti e dessert abbattono i costi… Il 30% dell’incasso mensile se ne va per l’acquisto di prodotti alimentari e vino. Un altro 30% è destinato alla manodopera, il 20% a spese varie, incluso l’affitto, e il restante 20% è profitto. L’affitto mensile dovrebbe coincidere con l’incasso lordo della giornata più fiacca. Questo è quanto. La matematica della ristorazione è semplice…” e racconta la storia della sua vita. Nato nel Queens, figlio di ristoratori italiani, cresce tra la cucina e la cantina dei vini; passa le estati scorrazzando con i genitori lungo lo Stivale alla ricerca di sapori e vini autentici. Una breve esperienza a Wall Street dopo il college,  e poi la voglia di tornare alle origini e di far conoscere agli americani il vero cibo italiano. La passione per il vino e per la cucina mediterranea lo porta a fondare un impero composto da ristoranti italiani negli Stati Uniti ed aziende vinicole in Italia, e a diventare un “Restaurant man”: ” Ogni sera metto su uno spettacolo. Il pasto è solo la parte visibile dell’iceberg … La cosa principale è che ogni sera centinaia o addirittura migliaia di persone vengano in una dozzina di ristoranti diversi pensando di sapere cosa aspettarsi, e che io riesca a entusiasmarli e farli uscire non vedendo l’ora di poter tornare.” 

Che dire “Restaurant man” è un libro coinvolgente ed appassionante, che si legge tutto d’un fiato: è la storia di un  figlio d’immigrati a cavallo tra due mondi e due culture, è la storia di un imprenditore di successo che ha fatto conoscere agli americani la vera cucina italiana e ha fatto del binomio “cibo-vino” una filosofia di vita. Ma è anche un vivace affresco della ristorazione Newyorkese degli ultimi trent’anni, e un piccolo manuale che spiega come fare di un ristorante un’attività di successo.

Un’ottima lettura, che consiglio agli amanti del buon cibo e a tutti quelli che sono affascinati dal mondo dell’enogastronomia.

Comments are closed.

Copyright © 2017 tralerighedelmondo.altervista.org All Rights Reserved.